morte di un amico che guardava

12,00 IVA inclusa

Il manoscritto racconta, in prima persona, la storia di un’amicizia. Inizia con la morte di uno dei due amici, Giorgio Messori, autore pressoché sconosciuto, di una libro favoloso: Nel paese del pane e dei postini.

COD: 978-88-99381-69-1 Categoria: Tag: Product ID: 2721

Descrizione

Il manoscritto racconta, in prima persona, la storia di un’amicizia. Inizia con la morte di uno dei due amici, Giorgio Messori, autore pressoché sconosciuto, di una libro favoloso: Nel paese del pane e dei postini. Subito dopo il racconto della sua morte, si torna indietro nel tempo, ai giorni dell’amicizia felice; poi, di nuovo alla sua malattia, alla sua morte, per riprendere con episodi del passato struggente, gioioso, Il libro vive, fino alla fine, di sfasamenti temporali: dal racconto di viaggi, passeggiate, sbronze adolescenziali, incontri fugaci, leggendari, a quello delle notti irrespirabili, della luce atroce dei giorni, dell’impotenza a dare un senso, più che alla morte, alle sofferenze senza speranza di un amico. E, di nuovo, il racconto dei giorni felici, e di nuovo la morte. Per finire con le lettere scritte da Giorgio morto, da un’altra terra, dove ha conosciuto una ragazza misteriosa, suicida, che custodisce, svagatamente, una biblioteca di volumi ingialliti…

Informazioni aggiuntive

Brand

ad est dell'equatore

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “morte di un amico che guardava”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *